Vetrine primavera estate 2017 ecco cosa abbiamo visto

A tutto denim.

Non c’è estate senza denim: sinonimo di libertà, freschezza e stile, il tessuto jeans torna prepotentemente protagonista anche in questa stagione.

Già leader indiscusso del visual display e dei capi in campionario dei march di abbigliamento più trendy, il jeans è pronto a estendere il suo contagio verso altre vetrine e allestimenti.

Ma niente monotonia: i jeans, anno dopo anno, continuano a rinnovarsi, nello stile, nel lavaggio, nei colori e nel design, per stupirci ancora una volta.

misuara foto blog

Foto – markulinuz – igertrendy – vmd_korea

1. Un po’ Seventies un po’ Gipsy: è il tempo delle frange

Non stiamo parlando dei jeans strappati – quelli, probabilmente non passeranno mai di moda – ma di vere e proprie frange, a volte anche abbondanti, che pendono dai tessuti.

E richiamano subito un’atmosfera un po’ vintage e un po’ gitana.

Gli orli, quindi, diventano il punto focale del jeans: è da lì che si estendono le frange, sfilate con tecnica hand-made, che danno al capo di abbigliamento un sapore a metà tra l’incompleto e l’usato.

2. Un arcobaleno di lavaggi

Bleached, sabbiati, raw, tinted: quest’anno il jeans si diverte a giocare con la gamma di tutti i lavaggi possibili e con i numerosi colori in palette, che spaziano dal bianco, al grigio, all’azzurro avio, fino al blu “used” o notte.

Non ci sono limiti allo stile, ai gusti e alla fantasia: questa stagione, in materia di colori, la parola d’ordine è libertà.

3. Toppe

Per la primavera estate 2017 il denim si rattoppa: è scattata la patch mania!

Che siano scampoli di jeans, di altro colore e lavaggio, da applicare sul jeans stesso, o che si tratti di ricami ad hoc, da posizionare in sovrapposizione sul tessuto, le toppe raccontano sempre lo spirito di chi le indossa.

Possono parlare di un’anima urbana, di un mood contemporaneo, di richiami preziosi – popolarissime, quest’estate le applicazioni brillanti – di atmosfere esotiche o di viaggi e luoghi da esplorare.

Il grande must della stagione in corso, in fatto di toppe, sono quelle floreali: estive, colorate e fresche, accendono di vivacità il denim e rendono accattivante tutta la vetrina!

4. Total look

Dal classico pantalone, alla camicia – che si conferma capo must have anche per la primavera estate 2017 – fino a gilet, boleri, giacche e tute.

Non mancano anche gli accessori: tracolle, pochette e cinture questa estate si vestono di jeans!

Il twist in più? Nella composizione della vetrina giocate con le nuances, accostando le tonalità delavè con quelle scure e inserendo tocchi turchesi e avio.

Insomma: niente paura. Il jeans si abbina alla perfezione con sé stesso, in un tripudio denim davvero d’impatto.

5. No ordinary shape

Dimenticate il jeans skinny o il classico 5 tasche: i jeans di tendenza della stagione primavera estate 2017 cambiano forma e dimensione.

Dal ritorno, prepotente della zampa, alla ricerca delle linee svasate, fino ai jeans ampi e cropped: è questo il vero must have di stagione, che vede il jeans che si accorcia, svelando le caviglie, fino a diventare bermuda.

Qualsiasi sia la lunghezza e l’ampiezza desiderata, le linee quest’estate sono senza dubbio alla ricerca di design non convenzionali.